Home / news / Maria era una ragazza come me … come te.

Maria era una ragazza come me … come te.

Forse un po’ più piccola, forse non vestiva jeans o dottor martens, forse non viaggiava su comode automobili o veloci aerei; eppure aveva amici con cui passava le giornate, una casa in cui stare, un desiderio che voleva realizzare, un sogno speciale … proprio come me … proprio come te.

Un giorno Dio è entrato nella sua vita come un soffio di vento in una giornata afosa e le ha stravolto i piani, le ha cambiato le carte in tavole, ha minato le fondamenta dei suoi castelli in aria.

Maria era una ragazza come me … come te.

Forse un po’ impaurita, forse un po’ stupita per quello strano incontro, per quel saluto così solenne. Ma lo smarrimento in lei dura un battito di ciglia: è una ragazza consapevole e responsabile e forse proprio perché non era poi così sprovveduta che aveva esitato … però se ci si lascia abbandonare nelle mani di Dio, se ci si lascia cullare dal suo amore, niente sarà più impossibile o difficile o sbagliato.

Maria era una ragazza come me … come te.

Con coraggio ha risposto “Sì”, ha accettato si compisse in lei il volere di Dio. Con coraggio ha detto “Sì” all’amore, alla gioia, alla vita. Ma coscientemente ha accettato le difficoltà, le amarezze, le impervie curve che inevitabilmente una strada ha e si è messa in cammino. Quel “Sì” le ha dato la forza perché con Dio al suo fianco non c’era niente da temere.

Maria era una ragazza come me … come te.

Nelle mani di Dio si sentiva al posto giusto, a suo agio, come un pennarello che finalmente poteva colorare e realizzarsi. Dio ha scelto lei come sceglie me e te ogni giorno. Come ogni singolo attimo della nostra esistenza chiede a noi, come a Maria, se vogliamo metterci in gioco e con Lui volare, piuttosto che continuare a strisciare per i sassi di un deserto troppo solitario.

Maria era una ragazza come me … come te.

Maria sapeva che non sarebbe stato facile. Sapeva che una volta pronunciato il “Sì” avrebbe dovuto sporcarsi le mani di quel suo nuovo sogno, avrebbe dovuto lavorare duro perché volare richiede uno sforzo maggiore che rimanere a terra. Ma l’Amore richiede sacrificio, una custodia a lungo termine come una lampada ad olio che se non viene alimentata non fa più Luce.

Maria era una ragazza come me … come te.

Da oggi voglio essere come Maria. Da oggi voglio impegnarmi a concretizzare il mio “Sì” perché questo significherà realizzarmi come persona, come studente, come lavoratore, come associato di Azione Cattolica, come educatore, come responsabile. Voglio imbrattarmi le mani, le braccia, le gambe, il viso di quella felicità duratura che solo Tu puoi darmi. Voglio dire “Sì” alle sfide che ogni giorno il mondo mi propone perché alla fine voglio poter gridare che ce l’ho fatta, che l’Amore ha vinto, che io sono salva grazie a Te. Voglio dire “Sì” perché così posso dire di vivere con Te e per te.

 

 

Info Maria Elena Varlaro

Forse cercavi

3,2,1… Buon Anno!

10… 9… 8… speriamo che l’anno che verrà sia migliore… 7…6…5…4… speriamo di avere pace, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *